bordo superiore del foglio

Villa Bellini

Il Giardino Bellini è il più antico dei quattro giardini principali di Catania. Dai catanesi è chiamato 'a villa e rappresenta la villa per antonomasia.
Il giardino risale al Settecento ed apparteneva al principe Ignazio Paternò Castello, che lo aveva voluto secondo le tipologie di allora con labirinti di siepi, statue e fontane a zampillo di foggia tale da creare giochi d'acqua. Venne acquistato dal comune di Catania nel 1854 dagli eredi del principe e venne dato incarico all'architetto catanese Landolina di renderlo atto al nuovo tipo di uso. Per far questo vennero acquistati degli orti privati adiacenti che incorporati ne ampliarono la superficie.
Già di proprietà privata, ha la forma di un rettangolo piuttosto regolare e venne aperto al pubblico nel gennaio del 1883. Situato nel centro storico della città con l'ingresso principale sulla via Etnea, il Giardino Bellini si estende su di una superficie di circa 72.000 m². L'ingresso da via Etnea avviene attraverso uno scalone, fiancheggiato da aiuole fiorite, che conduce ad un piazzale con al centro una grande vasca nella quale nuotavano dei cigni. Sulla collinetta che fa da sfondo alla vasca, con un effetto scenografico molto apprezzabile, è sistemato un grande orologio il cui quadrante è costituito da piantine sempreverdi. Sopra di esso un calendario, che i giardinieri modificano ogni giorno, indica mese giorno ed anno.

Villa Bellini

DOVE SIAMO
Via Etnea 260
Catania(CT)

CONTATTI
Tel: ---
E-mail: ---
Sito web: ---

Torna alla
Lista


torna su